Complimenti a Leonardo Tondelli!

Oggi Leonardo ci regala un lungo pezzullo su Bernardino da Siena, menzionando en passant la sua battaglia contro “gli usurai”. Che veniva condotta, per chi non lo sapesse, con sermoni come questo: 
Di solito è il caso che, quando la ricchezza e il denaro sono concentrate in sempre meno mani e portafogli, è un segno dello stato di degrado della città e del territorio. Questo è simile a quando il calore naturale del corpo si abbandona alle estremità e si concentra solo nel cuore e gli organi interni, questo è visto come la più chiara indicazione che la vita sta scivolando via e che la persona sta per morire. E se questa concentrazione di ricchezza nelle mani di pochi è pericoloso per la salute della città, è ancora più pericoloso quando questa ricchezza e il denaro è concentrato e raccolto nelle mani degli ebrei. Perché in tal caso, il calore naturale della città, per questo è ciò che rappresenta la sua ricchezza, non è che rifluisce al cuore per dare aiuto, ma si precipita invece di un ascesso in una emorragia mortale, dal momento che tutti gli ebrei, soprattutto quelli che sono usurai, sono i nemici principali di tutti i cristiani. [trovate qui un bel libro dedicato all’argomento]
E’ piuttosto risaputo che la predicazione di Bernardino da Siena e dei suoi allievi (ce ne era uno che amava farsi chiamara “il martello degli ebrei”) era seguita da pogrom e massacri, quando andava male. Se andava bene le autorita’ cittadine si limitavano ad espellere buona parte della popolazione ebraica, costringendo quelli rimasti in citta’ a una tassazione esorbitante ed a vestire un segno distintivo. 
Piu’ o meno cosi’. 
 L’idea, come sappiamo, ha avuto fortuna:
Chissa’ chi tra i due e’ quello che ha avuto una educazione cattolica.
All’epoca dei furenti sermoni di Bernardino (che ce la aveva a morte anche con i sodomiti, chissa’ se Leonardo lo sa) non si potevano certo prevedere le fortune elettorali del piu’ celebre cattolico austriaco del XX secolo. Ci si limitava a teorizzare che gli ebrei erano un male necessario, come le prostitute -costrette pure loro a portare un segno distintivo, di forma simile ma di colore rosso. 
Un male necessario all’economia della citta’, dal momento che una interpretazione restrittiva della dottrina finiva per proibire ai cattolici il prestito ad interesse, e le attivita’ bancarie erano quindi accompagnate dalla scomunica, il che non toccava ovviamente chi cattolico non era. E il piu’ delle volte operava da prestanome, ma questa e’ una altra faccenda. 
Giusto per levare quel senso di colpa, e le basi per la scomunica, Bernardino scrive il suo trattato di economia, che al Tondelli piace menzionare. Per levare gli ebrei dalla citta’, esatto, che era e rimaneva l’obbiettivo principale suo e dei suoi sgherri.
Eppero’ il Tondelli riesce a non scrivere nemmeno una volta la parola ebrei. Anzi, di ebrei non parla del tutto. Che dire, e’ veramente ammirevole in questa sua scelta selettiva dei temi e dei tomi. 
D’altra parte, pensateci bene: gli ebrei costretti a portare un segno, considerati ospiti e non cittadini, che devono rinnovare periodicamente il loro permesso di residenza, che non possono tenere cerimonie religiose pubbliche, nemmeno nei loro luoghi santi… E’ esattamente quello che i palestinesi pianificano di mettere in atto una volta che Gerusalemme sara’ riconquistata da loro.
E’ l’idea di pace di Leonardo Tondelli, insommma. Sai che gran risparmio di risorse naturali, una volta che ci si e’ sbarazzati degli ebrei. Il calore naturale del corpo, per dirla con Bernardino, tornerebbe ad essere equamente distribuito.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Leonardeide. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Complimenti a Leonardo Tondelli!

  1. barbara ha detto:

    Ma dato che la realtà scientifica è che quando il sangue, ossia il calore, affluisce al cuore è per salvare il corpo che altrimenti rischia di morire, ne consegue che impedendo questa concentrazione, si condanna a morte l'intero corpo. Bernardino lo ignorava. E forse anche qualcun altro.

  2. Io ha detto:

    Scusa, eh, ma che gli ebrei son tutti bravi? E i crimini peggiori sono commessi solo dai cattolici?Della religione non mi frega un cazzo (in ambo le direzioni), ma da come parli sembri un po' invasato. Poi, oh, non si può che darti ragione sull'idiozia di Leonardo e per gran parte delle cose che dici su Israele e Palestina (tutte non posso dirlo perchè non conosco la situazione, mica per altro).I miei nonni erano parecchio religiosi (cattolici) e non hanno mai fatto del male ad una mosca, ne hanno mai desiderato che morisse o soffrisse nessuno, proprio in virtù della loro educazione religiosa.Insomma, da come parli mi sembra che fai un po' di tutta l'erba un fascio. Religioni numericamente grandi come cristianesimo, islam e induismo solitamente contengono tutto e il controrario di tutto (ovvero diverse fazioni che la pensano in maniere radicalmente opposte).Che poi il riassorbimento dei lefebvriani sia una porcata schifosa, insomma è difficile negarlo. Ma non tutti i cattolici sono lefebvriani, così come non tutti gli italiani furono collaborazionisti. Insomma mi piacerebbe capire perchè queso astio. Sembra quasi un retaggio della tua passata militanza a sinistra. O hai dei motivi diversi, magari forti e personali che ti spingono a parlare così?Insomma, avendo visto un cattolicesimo completamente diverso(che comunque non faceva per me) da quello da te descritto non capisco questo tuo parlare.

  3. Magiupa ha detto:

    ma volevo capire chi è sto Tondelli,da che scranno ci tedia con la sua verbosa verità,allora scrive:LEONARDO TONDELLIDa Modena. Nel 1984 entra alla scuola media, non ne è più uscito. —————————————————————–davvero è ancora lì?no,perchè ho figli e da queste scuole medie esce qualunque deficiente e con ottimi voti.Non so cosa pensare,se trattasi di persona che ha problemi a qualificarsi come deficiente,oppure se considerarlo uno di quei geni che ha reso così le scuole medie(il mio giudizio non cambia,ma nel primo caso mi dispiace per lui,nel secondo, avrei da dirgli 2 cose in un occhio)

  4. נחום ha detto:

    Questo e' il genere di commento che sono contento di approvare: uno che si fa da solo domande idiote e riesce a darsi risposte ancora piu' idiote. Magari gli scrivo solo che ho molti amici cattolici, vah.

  5. נחום ha detto:

    Sai cosa e' la cosa piu' penosa? Che crede di essere autoironico.

  6. Io ha detto:

    Mah, sai se fai vedere una foto con un nazista e lasci ad intendere che sia nazista perchè cattolico…

  7. נחום ha detto:

    Ti regalo ben due risposte. Tieniti forte.Risposta A – Perche', non e' vero? I gerarchi nazisti venivano dalle parti piu' cattoliche della Germania e molti di loro avevano avuto una educazione cattolica. Questo non vuol dire che cattolico e nazista siano sinonimi. Pero' puo' spiegare per quale ragione il mondo cattolico non abbia saputo reagire all'affermarsi di una ideologia che, dopotutto, prometteva di combattere il loro stesso nemico. Risposta B – In Italia sono diffusi pregiudizi contro gli ebrei. Per tante ragioni; secondo me anche per colpa di noi ebrei e di una certa tendenza a volare basso e a non offendere la maggioranza. Questi pregiudizi sono di matrice cattolica: gli ebrei avrebbero una Legge sorpassata e barbara, non sarebbero nemmeno capaci di leggere correttamente le loro Scritture (Antico Testamento), per via della loro presunzione nazionalista (si sentono il popolo eletto).Da questo coacervo di pregiudizi derivano, per esempio, le cazzate che il cattolico Leonardo ha preso dalla sua formazione. Ti ricordi quando ha provato a spiegare a me la storia di Abramo? Lui li ha assorbiti in maniera inconscia, non credo che quando era scout gli tenessero lezioni sugli ebrei. Credo piuttosto che quando il TG parlava della Palestina, nella sua testa scattava l'associazione sul Gesu' disarmato ucciso dai cattivi [ebrei]. Queste cazzate sono probabilmente sparite dalla testa della maggioranza dei cattolici italiani, che da molto tempo sono persone piu' mature ed intelligenti di quelli che parlano a nome loro: vedi per esempio cosa hanno votato quando ci fu il referendum sul divorzio. E probabilmente hanno anche un po' a schifo una chiesa che va a braccetto con i dittatori arabi, con il pretesto della salvaguardia delle comunita' cristiane locali, stendendo un velo di silenzio sui rapporti tra banca vaticana e le banche di quei Paesi. Ma Leonardo, a mio modesto avviso tanto maturo non e': il suo e' un cattolicesimo fatto di senso di colpa, per via della sua condizione di "fuori dai sacramenti". E siccome lui e' in colpa, le gerarchie vaticane non possono avere torto. Cosi' lui le cazzate in questione se le tiene ben strette, e le diffonde dentro quel pezzo di sinistra post-comunista in cui si aggira.

  8. Io ha detto:

    Grazie delle delucidazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...