La reputazione del prof. Tondelli Leonardo e dei suoi cari

Leonardo Tondelli prosegue la sua discussione con il vuoto (cit. Magiupa).
Per vostra informazione, ecco il post che tra poco lui cancellera’, e a cui rispondera’. Qui. Ho evidenziato delle parole a casaccio, che magari finiscono da qualche parte se qualcuno fa una ricerca e poi, se siamo fortunati ci scappa un altro post. … vedi il P.S. qua in fondo.
—-
Dunque, ricapitolando. C’e’ un blog in lingua italiana, che svolge una critica serrata delle tue posizioni, con ampie citazioni di quel che scrivi p. es. a proposito dei sempiterni bambinidiGaza. E qualche domanda su quel che NON scrivi, chesso’, a proposito dei bambini ebrei nelle periferie francesi. O uccisi davanti alla sinagoga di Roma.
Invece di dibattere su quel blog, che pure ha spazio tra i commenti, tu vai a cercare un account twitter in lingua inglese, dove l’autore dello stesso blog parla di altro. In un’altra lingua.
Beccato a spiare (un ebreo, chissa’ perche’) dal buco della serratura, abbozzi la lagna che saresti stato diffamato e devi tenere d’occhio l’autore, il quale sarebbe una minaccia alla reputazione dei tuoi cari. Ma invece di seguire quel blog usando i feeds, che sono una roba banale, tu vai su twitter, dove non c’e’ nemmeno lo spazio per post del tipo: #bambini #ebrei uccisi a Tolosa, nessun commento da #LeonardoTondelli, magari per lui ci sono #bambini meno uguali di altri, che #schifo di #insegnante, potete avvisare il #Preside?
Povera la reputazione dei tuoi cari, se questo e’ il modo di (LOL) difenderla. E nemmeno ti rendi conto che e’ un comportamento ridicolo.
Anzi, a chi te lo fa notare, tu -che sei venuto a sbirciare su twitter- ribatti piccato che ci sono altri luoghi ove dibattere. Che e’ una cosa da dire a te stesso, del genere: Oh Leonardo Tondelli, perche’ vuoi usare twitter? vai a dibattere sul blog di Tizio, se tanto ti da’ fastidio, c’e’ pure spazio per i commenti.
Insomma, rivolgi a me quel che dovrebbe essere una osservazione per te. Davvero, tu tratti gli altri come uno specchio (la reputazione dei tuoi cari, ma LOL: i “tuoi cari” come estensione del tuo ego). E non riesci a immaginare che nel mondo ci possano essere persone diverse da te. Chesso’, appartenenti a un popolo ovunque perseguitato perche’ minoranza e perche’ debole, che avrebbero lo stesso diritto morale che hai tu di beneficiare dell’essere maggioranza da qualche parte sulla Terra. 
Manno’, per te, che sei italiano e ti cavi il pane dall’insegnare in una scuola italiana, che esiste perche’ esiste lo Stato italiano e il popolo italiano, per te i popoli non esistono. Come il pesciolino che non conosce la formula dell’acqua, ma ci nuota dentro. E il cui mondo si limita alla boccia d’acqua, oltre la quale per lui non c’e’ nulla.
Ma sono cose che riprendo a spiegarti appena il lavoro mi lascia tempo. Adesso e’ un po’ un casino, sai: le feste, la sicurezza, la annuale raccolta fondi per Israele… Ma intanto tu continua a segurmi, mi raccomando. Ho anche un account twitter in lingua italiana.
 P.S. Facciamo il confronto tra lo stipendio di un rabbino e quello di un insegnante? Cosi’ ti incazzi e fai un altro post sui bambinidiGaza che muoiono di fame e come sono previlegiati gli ebrei. Pure quelli che non hanno lo stipendio grazie all’ottopermille (cosi’, a proposito di previlegi). E poi dopo finira’ in Tribunale, dove quello stesso giudice che ha fatto giustizia per Vauro, difendera’ la reputazione di Leonardo Tondelli. E tutto il mondo vedra’ che Leonardo non e’ il #fallito che sembra.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Leonardeide. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La reputazione del prof. Tondelli Leonardo e dei suoi cari

  1. Anonymous ha detto:

    Tre post perche' un tizio ti followa. Tu stai veramente male.Poveri i tuoi cari.

  2. נחום ha detto:

    No. Tre post per permettere ai lettori di leggere quel che Leonardo cancella. E continuare a divertirmi.

  3. una risposta pubblica ad una domanda che si impone(tramite raschiamento) privata…ponzi,ponzi,ponzi,po…ti piace vincere facile eh!Tondelli.e se uno riporta su di uno spazio non raschiabile,non si gioca più,mi ricorda qualcosa della mia infanzia,vagamente…

  4. barbara ha detto:

    Un tizio "followa"? Ossignur.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...