In caso abbiate dubbi, il prof. Tondelli continua coscienziosamente a coltivare la sua immagine pubblica di persona impegnata a parlare con il vuoto. QUI  e QUI
Voila’ un riassunto della faccenda.
a) Leonardo Tondelli ha soggiornato nei Territori Occupati.

b) Leonardo Tondelli e’ convinto che otto milioni di sedicenti profughi pretesi palestinesi avrebbero diritto (morale? storico? politico?)  a insediarsi all’interno dei confini di Israele, rendendo gli ebrei minoranza e dando vita a un revival degli anni Trenta, revival che vari leader arabi annunciano piu’ o meno in tutte le lingue.


b1) Inutile cercare nella torrenziale produzione del Tondelli un solo riferimento ai profughi ebrei cacciati con la violenza dai Paesi arabi. Per lui non solo non hanno diritto ad alcun risarcimento, proprio non esistono. E questa foto a lato rappresenta dei fantasmi.

c) Leonardo Tondelli e’ tanto convinto della giustezza (giustizia? giustevolezza? boh) di quanto esposto al punto b) da trovar prove persino nella storia di Abramo. Dove lui legge la prova che da qualche parte devono essere rimasti degli ebrei buoni e che si possono salvare, pochi pero’ [1]. La maggioranza pero’, inclusi pacifisti come A.B. Yehoshua, sono corrotti e cattivi. Questo in linea con la rozza propaganda giudeofobica che circola da qualche secolo, che mischia ebrei e abitanti di Sodoma.

d) Adesso Leonardo Tondelli si e’ messo in testa di seguire l’account twitter di un rabbino. Chissa’ perche’ proprio di un rabbino che lui stesso reputa “non rappresentativo” (e quindi poco interessante?).

e) Leonardo Tondelli e’ convinto che prima o poi si parlera’ di lui sul detto account. Che e’ in lingua inglese, dove si parla di roba lontanissima dai suoi interessi, e dove non c’e’ nemmeno lo spazio, data la natura del mezzo, per scrivere per intero il suo nome e cognome e recapito.
Tutto questo perche’ da qualche parte c’e’ un blog che non gli piace (che e’ questo che state leggendo), e che pero’ lui non segue con il normale sistema dei feed.
Chissa’ come reagirebbero le famiglie degli allievi del prof. Leonardo Tondelli, se venissero a conoscenza di questa storia.

[1] il che e’ un classico della propaganda antisemita. Per dire, anche Agostino Gemelli, cercando di correggere l’infame e notissimo necrologio di Momigliano, scriveva nel 1924:

“Il trafiletto era vivace, anzi feroce, provocato come reazione alle brutture che ogni giorno sì vedono: sono ebrei che ci hanno regalato e diffuso il socialismo, il comunismo, la massoneria, il dominio delle banche e mille altre stregonerie dì questo genere. Era sincero, ma era ingiusto, perché aggressivo nella forma; ingiusto perché non tutti gli ebrei sono di questo genere; ce ne e’ una modesta quantità che ha, come il ladrone Israelita delle Scritture, a poco, a poco, assorbita la nostra civiltà cristiana” [levate socialismo e comunismo e ci trovate lo stesso elenco dei babau che spaventano molti dei lettori di Tondelli]. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Leonardeide. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...