Oggi, 16 ottobre, anniversario della deportazione degli ebrei romani, Leonardo festeggia spiegando ai suoi lettori cosa c’e’ di bello nel culto del Sacro Cuore. Che stava sulla bandiera dei peggio reazionari ottocenteschi. Che erano pure antisemiti, ma questo Leonardo non lo spiega.
Ah, poche settimane fa cadeva l’anniversario della uccisione di Stefano Gay Tache’. Non era un bambino palestinese, pertanto Leonardo non ne parla. 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Leonardeide. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. barbara ha detto:

    Mi permetto di autocitarmi: qui c'è l'elenco dei bambini ebrei di Roma che non sono tornati:http://ilblogdibarbara.wordpress.com/2012/03/10/i-bambini-che-non-sono-piu-tornati/

  2. Anonymous ha detto:

    Scusa, ma nel pezzo c'è scritto che il sacro cuore "continua a essere uno degli stendardi della Francia reazionaria e cattolica", non festeggia un bel niente.

  3. נחום ha detto:

    Un mondo, quello del cattolicesimo reazionario, da cui il Tondelli e' molto lontano.Difatti Tondelli non e' antisemita. Perche', ci spiega, sono antisemiti solo quelli che credono che esista una razza ebraica… Oh, un momento, anche i reazionari francesi sono convinti che gli ebrei non siano una razza. Ma solo che abbiano troppo potere.E Tondelli non ha MAI parlato di potente comunita' ebraica, vero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...