Certo, la Svizzera e’ un notevole esempio di convivenza tra religioni, lingue e culture diverse, nessuna delle quali rivendica sovranita’ sulle altre. Un bel modello di Stato pluri-nazionale, che viene da chiedersi perche’ non creare in Israele qualcosa di simile.
La risposta ve la do’ piu’ sotto. Prima voglio parlarvi di una peculiare istituzione elvetica, il comune patriziale
Come funziona? Ve lo spiega  Wikipedia
c’e’ un “comune politico” che accoglie tutti i dimoranti. I beni comuni spettano invece agli “attinenti locali di antica  data” detti anche patrizi, e il loro organo è chiamato “comune patriziale”.
E magari sarete interessati a sapere che:
Il Comune Patrizale ha anche il potere di attribuire cittadinanza e di imporre tasse su tutta la cittadinanza, esatto: anche quella che non vota per eleggerlo [sta scritto qui]
Tutto questo contrariamente a quel che succede nella West Bank (si’, i famosi territori occupati sbroc sbroc) i cui abitanti arabi votano per la propria amministrazione locale.
In breve, nel cuore dell’Europa avete una situazione di apartheid. Cittadini che sono di serie A, per via del fatto che i loro antenati erano cittadini dello stesso Comune, e che votano ad ogni votazione. E cittadini di serie B, che votano solo per eleggere alcuni organi, e non altri. Tra gli organi per i quali i cittadini di serie B non votano, ci sono quelli che decidono delle loro tasse.
Ah, la domanda. Perche’ non si puo’ spostare questo modello in Israele/Palestina? Perche’ i palestinesi che vivono nella West Bank hanno piu’ diritti degli svizzeri di serie A. Per esempio hanno una loro forza armata, una loro polizia e decidono loro a chi attribuire cittadinanza palestinese e a chi no. Per esempio, se siete ebrei, scordatevela, i palestinesi della West Bank sono laici e non fondamentalisti, ma accettare degli ebrei e’ un po’ troppo anche per loro.
Naturalmente le piazze europee sono piene di militanti che protestano contro questa legislazione discriminatoria e questo effettivo apartheid. E l’Unione Europea ha adottato delle misure per contrassegnare i prodotti che provengono dalla Svizzera ed avvertire il consumatore che, acquistandoli, da’ il suo contributo a uno Stato razzista, dove vige l’apartheid e che e’ un pericolo per la pace in Medio Oriente.
No, vero? Chissa’ come mai. Magari c’entra il fatto che la Svizzera non e’ uno Stato ebraico.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Paturnie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. blogdibarbara ha detto:

    Bello, me lo rivendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...