O mio sbroc ci invadono la coop

Una domanda a quelli che si arrabbiano per la carne halal nei supermercati a Roma.

PREFERITE CHE SE LA MACELLINO DA SOLI?

Volete che arrivi lo sceicco che si compra il macello e vi fa pagare la vostra carne il triplo di quella che pagate ora? Il fatto che a Roma Ahmed si compra la carne halal (diciamo da una ventina di anni), e Settimio quella kasher (diciamo da una ventina di secoli), leva a voi il diritto di magnarvi mazzencolle e braciole?

E per quanto riguarda il copricapo delle signorine, che c’e’ di male?

Se vi lamentate per quello (nessuna e’ stata licenziata per essersi rifiutata di mettere il velo, semplicemente e’ stata spostata di bancone) allora siete come quelli che insultano sionista-sbroc-sbroc uccidi bambini palestinesi ogni giorno, quando vedono un ebreo con la kippah.

Il che peraltro a me e’ successo. In Italia. Alla stazione di Venezia. E non in UK, dove ci sono molti piu’ islamici. Era  un cretino leghista che mi aveva preso per musulmano e urlava che dovevo tornare in moschea per il Ramadam. Manco aveva la scusa di essere ubriaco; vedi te che imbecille un veneto astemio, e’ proprio vero che non c’e’ piu’ religione.

Avete voglia di difendere Israele. Bene. Lo volete difendere perche’ l’integralismo islamico vi fa paura. Capisco. Fa paura anche a me, anche se ho il vago sospetto che in Italia non sapete manco cosa sia l’integralismo islamico. Da voi infatti i predicatori antisemiti vengono espulsi dalla polizia.

Ma ficcatevi in testa che in Israele le donne musulmane sono libere di portare il velo, che la carne halal si trova in commercio tanto quanto quella kasher. E questo anche nello Shomron, dove ci sono i coloni che piacciono a voi, quelli che vi immaginate simili ai cow boy che sparano sui banditi.

Mi va benissimo che difendiate Israele. Ne ha pochi di difensori convinti e sinceri come voi. Israele merita di essere difeso perche’ e’ l’unico posto, in Medio Oriente, in cui si puo’ essere ebrei, atei, cristiani E MUSULMANI in maniera ragionevole. Vediamo di non perdere la ragione, che e’ una sicurezza per tutti.

E adesso concludo con l’immagine di una bella donna, che come si sa attira i lettori. E’ una musulmana israeliana, come potete vedere da un bel cavolo di niente che se non lo leggeste non vi verrebbe in mente. Ed e’ libera di mettersi il velo, come di toglierselo e per il fortunato di togliersi pure i vestiti.

Sotto c’e’ una domanda, se rispondete si’ vincete un abbonamento all’Unita’.

as-raslan

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Israele. Contrassegna il permalink.

8 risposte a O mio sbroc ci invadono la coop

  1. Rachel ha detto:

    E per chi contesterà che alle spalle della gnocca c’è Gaza, offro personalmente un viaggio di sola andata in Iraq.
    [Mi fa piacere leggerla quando è più allegro che furioso.]

    • nahum נחום ha detto:

      quando faccio Il Contadino della Galilea su twitter sono allegro assai (ma gli sbroc sbroc mi prendono sul serio)

  2. marcoz ha detto:

    Premesso che non mi arrabbio per la commercializzazione di carne halal, e pure che mi rendo conto che a volte bisogna essere – come dire – pratici (“preferite che se la macellino da soli?”), credo che la questione vada collocata in un discorso più ampio: è ragionevole – e, se sì, in che misura – che lo Stato permetta deroghe a leggi vigenti per motivi religiosi?

    • nahum נחום ha detto:

      Deroghe alle leggi vigenti SONO permesse per tutelare i diritti religiosi, anzi di piu’, sono persino regolate tramite il sistema concordatario. L’Intesa tra Unione delle Comunita’ Ebraiche Italiane e Stato italiano assicura agli studenti ebrei il diritto di restare a casa da scuola senza giustificazione nei giorni delle feste ebraiche. Purtroppo una intesa con i musulmani ancora non c’e’, e quindi occorre essere pragmatici.

      • marcoz ha detto:

        So che ci sono norme previste per la tutela della libertà religiosa, ma mi chiedevo – oltre alla ragionevolezza di tale approccio, che posso dare per scontato – quale sia la misura entro la quale ciò è accettabile, da parte di uno stato laico. Voglio dire, arrivando a un esempio estremo, perché essere permissivi sulla la carne halal e – come immagino che sia – non fare altrettanto a proposito dell’infibulazione*?

        * ammesso che qualcuno la ritenga una pratica “sacra”, e al netto della differenza lampante che la distingue dall’uccisione di un animale (in fondo, sono sempre precetti religiosi).

  3. Vuk ha detto:

    Allora, volevo, copincollare le battute che mi piacevano di più, ma a “pensa che imbecille un veneto astemio, non c’è più religione” ho iniziato a sospettare che avrei dovuto copincollare l’intero post. 😀
    Confermato poche righe più sotto.
    Ecco, mi dispiace dirlo ma purtroppo dell’antisemitismo c’è pure qua, tra i musulmani.
    Non so se hai sentito…
    http://www.ilgiorno.it/milano/insulti-ebreo-1.142616 😦
    La cosa peggiore è che la gente è vigliacca (me incluso).
    Sai quando ti ho detto che i due ultras cretini e i genitori del mio paese stavano per picchiare i nonni? Tutti i vicini fuori di casa a guardare (c’era la parata dei carri), nessuno è intervenuto, solo il nipote e il genero dei due anziani hanno tirato ai deficienti quattro bei cartoni (e li hanno stesi) prima che arrivassero i carabinieri.

    Sulla carne Halal, boh, non ho idea. So che l’animale soffre, ma francamente anche l’agricoltore vicino a casa ammazza i polli dissanguandoli (è un uomo buono e simpatico, ma bestiale… ti racconterei, ma non vorrei offendere la sensibilità, soprattutto igienica, dei lettori). Io non lo farei, ma non è che la lepre ammazzata dalla volpe muoia con un’eutanasia indolore.
    ____

    Ecco, riguardo alla gnocca… preferivo di gran lunga quella tipo etiope che hai postato come contadino della galilea. Come cavolo si chiama O_o

    _____________________________

    Comunque sia ero venuto qua per farti una domanda.

    Tu ti insospettiresti se scoprissi che una gioielleria storica della nostra provincia ha aperto nel 1939?
    Io rispetto profondamente gli attuali proprietari, figli del vecchio padrone, sono dei veri Signori, e ogni volta che ci penso mi viene in mente l’orafo ebreo di un racconto di Margery Allingham, dipinto come una personad di cui “non ci si sarebbe stupiti di sapere che ai suoi antenati erano state “dettate” le sacre scritture” (una cosa così, forse era “parlavano col Signore”).
    Insomma, una persona nobile, dignitosa e moralmente retta.
    E così consideravo gi attualli proprietari.
    Mezz’ora fa ho letto una notizia in cui si citava la data di fondazione dell’oreficeria.
    Tra l’altro c’è un grosso fioraio, o un’attività molto simile, con lo stesso cognome e lo stesso marchio, e una gioielleria del centro con lo stesso nome (ma non lo stesso simbolo, mi pare).

    E boh, mi ha intristito la cosa, anche se forse dovrebbe dare fiducia, visto che, se (e dico se) anche fu fondata sulla.. meschinità, i discendenti del fondatore sono persone degne (ci scommetterei).

    PS
    E il comune della gioielleria è lo stesso di cui si dice che il sindaco storico e industriale tessile del dopoguerra fosse un “mostro” (definizione mia) in tempo di guerra.
    Nulla a che vedere con la villa vicina a casa mia, che è di proprietà di una ricca famiglia milanese (e lì davvero secondo me hanno depredato case della ricca borghesia dopo aver denunciato i proprietari, ci sono certi vasi enormi e colonne della veranda riportati che sono davvero sospetti in una casa del genere, precedentemente una normale corte agricola).

  4. Finrod ha detto:

    “Manco aveva la scusa di essere ubriaco; vedi te che imbecille un veneto astemio, e’ proprio vero che non c’e’ piu’ religione” anche tu però, non renderti conto che era in crisi di astinenza! 😉

  5. Finrod ha detto:

    “Purtroppo una intesa con i musulmani ancora non c’e’” infatti se ne rammaricava anche il conferenziere di Torre Pellice di cui ti ho già accennato, purtroppo e considerato che lui era un “moderato” tra il dire (su cui sono assolutamente d’accordo con te) e il fare (con chi?) c’è uno spazio alquanto ampio che onestamente non so come riempire 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...