Tondellata sugli sprechi della polizia

Siamo giunti in possesso del quaderno di appunti di Leonardo Tondelli. In esclusiva per i lettori vi anticipiamo un suo prossimo post.

Cosa c’e’ di piu’ sacro e di piu’ intoccabile della liberta’ di parola? Cosa ci commuove di piu’ dell’immagine (appunto, l’immagine…) dello scrittore perseguitato, che e’ costretto a muoversi di notte da un posto all’altro, che rischia la sua vita per mettere nero su bianco le sue idee? E’ una immagine, una storia a cui abbiamo creduto tutti.
Ma la realta’ e’ come sempre molto piu’ complessa. Vediamo questa notizia che ci giunge dall’Inghilterra. La polizia inglese ha compilato una lista di una dozzina di giornalisti e scrittori teoricamente a rischio. Poteva mancare quella islamofoba malamente circoncisa di Ayaan Hirsi Ali, io devo ancora capire come mai tutto questo fracasso contro la circoncisione femminile e silenzio assoluto contro quella maschile praticata dagli ebrei. E questa gente, che viene lautamente pagata da multinazionali americane per diffamare l’Islam, ricevera’ da oggi protezione da parte dei servizi segreti. Come se non fossero ricchi di loro e non potessero procurarsi da loro la protezione.
Ve lo spiego parlando al portafoglio, perche’ siamo in periodo di crisi e in fondo voi tutti siete un po’ grillini attaccati al portafoglio come degli ebrei. Soldi dei contribuenti (vostri) verranno spesi per proteggere delle persone che sono diventate ricche e famose diffondendo razzismo contro gli islamici. Proteggerli da un nemico che dall’inizio dell’anno ha fatto meno di venti vittime in Europa, tra cui alcuni israeliti che facevano compere in un negozio gestito da israeliani e che insomma ben a fatica si possono definire innocenti. Ma fa niente, quelli sono come noi, quelli sono bianchi, quindi sono innocenti e invece colpevoli sono i musulmani che cercano disperatamente di fermare il massacro della loro gente.
Questa cosa mi fa una rabbia che io quasi quasi scrivo alla Lia di Haramlik, che quando si riprende dalla ciucca a base di Cuba Libre magari mi risponde, anche se adesso la’ arrivano gli americani e chissa’ chi sopravvive. Lo so che suono triste e scornato – voi che siete laureati, disoccupati e precari certo capite come mi sento – ma e’ che penso a quel che scrivevo anni fa.

Schermata 2015-02-22 alle 08.39.17
Se solo si fosse stabilito questo codice minimo di comportamento. Se solo fosse stato vietato, in Europa, offendere i sentimenti religiosi dei musulmani. Se solo ci fosse una legge che consente di mettere in galera quelli che offendono il Profeta e l’Islam, adesso gli islamisti non sarebbero in giro per le citta’ europee a cercare bersagli, certi come sono che la polizia europea fa il lavoro al loro posto.
E invece non si e’ presa questa strada. A dire il vero e’ da decenni che spiego al mondo intero, alla sinistra italiana, al PD emiliano e alla lista civica “Per Salcasso sul Panaro” che strada dovrebbero prendere, ma non mi ascolta nessuno e il mondo va a ramengo. E si vede che abbiamo tutti scelto, nel comodo delle nostre case e davanti alla televisione e ad Internet, che vi fornisce anche la roba che scrivo io [occazzo, ho sbagliato] la guerra continua con l’Islam, sul modello israeliano, decidiamo di prendercela con i cattivi barbuti e le donne velate perche’ e’ troppo difficile troppo scomodo troppo pericoloso prendersela con quel ristretto gruppo di banchieri ebrei e protestanti che governano le nostre vite. Sara’ un caso, ma in tutta questa faccenda della sicurezza informatica sono coinvolte molte aziende israeliane. E poi dicono la democrazia, quando le decisioni sono gia’ prese, non c’e’ rispetto per il sacro e le mezze stagioni sono finite, oltre al fatto che non si trova parcheggio perche’ tutti ormai hanno la macchina.
Poteva essere un mondo migliore. E magari, scusate ma e’ domenica mattina, lasciatemi sognare: poteva pure esserci la pace in Palestina e meno ebrei nei posti di comando.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Paturnie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tondellata sugli sprechi della polizia

  1. Finrod ha detto:

    ma dai, in realtà ” i suoi articoli sono di altissimo livello” [cit.] e sei solo tu, e noi tuoi criceti, che non riusciamo a scorgere la profondità e la verità del suo pensiero 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...