Identita’

Scherzi di internet.

Mi trovo in questo momento ad argomentare con un tizio di estrema destra che si lamenta di come nei locali gay non si possano tenere feste a tema nazi. Feste a tema comunista, dice lui, se ne tengono (ed e’ vero) Quindi piangiucchia: perche’ questa discriminazione verso noi camerati, ueh ueh. Perche’ siamo esclusi ueh ueh. Che sappia io l’iconografia nazi e’ un evergreen della comunita’ sadomaso, gay e no. Quindi il camerata si sbaglia; ma non e’ questo il punto.

Il Tondelli, in questo momento, sta notando che i cristiani antiabortisti non si comportano come i terroristi islamici, e non assaltano a mano armata le cliniche in cui si praticano aborti. E nessuno, per ora, gli ha fatto notare che questo probabilmente c’entra con il fatto che fuori dalle cliniche che praticano aborti, adesso, ci sono guardie armate. Per chi lo conosce, e’ chiaro dove sta andando a parare: a dirci (anzi, ripeterci, che il suo repertorio e’ alquanto ristretto) che non si puo’ accusare l’Islam per il terrorismo. E’ solo che i cristiani sono piu’ ricchi, e per far valere i propri argomenti possono avere il lusso della democrazia, laddove invece gli islamici sono piu’ poveri, sono discriminati ueh ueh.

A volte questo argomento prende le forme della sua favola preferita, quella secondo cui tutte le religioni sono avviate sulla strada della laicita’, e se siamo piu’ buoni con l’Islam (cioe’, piu’ cattivi verso Israele e gli ebrei) allora vedrete che anche loro avranno la Rivoluzione Francese e la laicita’. Per facilitare il processo, vediamo di levare agli ebrei il diritto di rifugiarsi in Israele, lasciamoli a prendere botte in Francia ed in Ucraina e vedrete che magicamente la Palestina diventera’ laica e entro poco tempo pure il resto del Medio Oriente.
E’ ovviamente una grande cazzata, ma lui ci crede con fervore religioso, ed ogni volta che gli si chiede come fa ad essere cosi’ sicuro si offende e pianta il broncio. Gli sono rimaste poche cose in cui credere, va detto. E comunque chi se ne importa delle conseguenza, leviamo agli ebrei i loro privilegi, perdio! Che quella e’ la sua priorita’.

Pensateci bene. Un tizio di estrema destra e un tizio di sinistra. Hanno in comune un retroterra cattolico e per far valere le proprie ragioni ricorrono allo stesso ragionamento, alla stesse sequenza logica caratterizzata dal vittimismo. In cui i loro beniamini sono vittime e il resto del mondo tanto, tanto cattivi.
E ovviamente vittima e carnefice non potranno mai mettersi d’accordo o trovare compromessi. A sinistra (per i palestinesi) si dice: senza giustizia nessuna pace. A destra si dice: il nostro onore si chiama fedelta’. E la traduzione degli slogan e’ la stessa: Continuare la lotta, anche se non hai alcuna possibilita’ di ottenere quel che vuoi. E se ti propongono dei compromessi, non accettarli, saresti un traditore. Continua a sbattere la testa contro il muro, anche se il muro non si sposta. Hai ragione tu; il resto del mondo ha torto. E tu perdi perche’ hai ragione, e loro sono cattivi perche’ vincono.

A proposito di identita’.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Leonardeide, Paturnie. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Identita’

  1. Marta ha detto:

    “Non se ne è parlato.”

    Forse perché in Italia non si può gettare un’ombra di un’ombra su qualcosa che assomigli alla dottrina cattolica, soprattutto ora che c’è il Papa Buonissimo. Forse perché poi si inizierebbe a parlare dell’ingerenza di CL (o affini) nella sanità pubblica, e son soldi, e non sta bene.

    E comunque quando se ne parlasse, mi raccomando: sono i fondamentalisti protestanti, non noi cattolici che siamo tanto buoni e accomodanti. Chiediamo solo che quelli lì che non sono normali non facciano troppo rumore.

    (L’unica cosa buona è che almeno riconosce che la dottrina cattolica potrebbe giustificare il terrorismo contro le cliniche dove si praticano aborti. Tra le righe, ma sempre meglio dei tarallucci e vin santo.)

  2. ysingrinus ha detto:

    Il Tondelli mi sembra sempre piú acuto. Si è davvero accorto del terrorismo islamico?

  3. Mike - L'uomo da un braccio solo ha detto:

    Non credo sia un problema di retroterra cattolico, credo sia proprio un problema ideologico.

    • nahum נחום ha detto:

      non che le due cose siano in contraddizione. Nel senso che ambedue avranno avuto la loro educazione con molto cattolicesimo (come molti, in Italia, anche se la percentuale va diminuendo) e poi si sono instradati verso l’ideologia preferita, magari perche’ era molto diffusa nella zona in cui sono cresciuti, o forse forte in famiglia vai a sapere.

      • magiupa ha detto:

        io sono cresciuto molto cattolico e non sono così….e quello che sono mi è stato insegnato in un ambiente cattolico,da cattolici…cattolici a cui CL fa schifo,ma cattolici

      • nahum נחום ha detto:

        Credo che ci siano centomila tipi di educazione cattolica. E probabilmente la stragrande maggioranza degli insegnanti cattolici sono gran brave persone cui interessa l’educazione e non l’ideologia. Noto pero’ il risultato buffo quando l’ideologia prevale. Che sia di destra o di sinistra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...