Se un giorno i palestinesi riconoscessero Israele senza se e senza ma, come si riconoscono tutti gli Stati. Se, nello stesso tempo, Hamas, OLP, Jihad islamica, FPLP ecc, in un momento di unità, rinunciassero a pretendere il cosiddetto diritto a questo immaginario ritorno di sedicenti profughi. Se Israele e Giordania ed Egitto si annettessero West Bank, Golan e Gaza, dando alla popolazione residente gli stessi diritti dei loro cittadini, se insomma i palestinesi entrassero, unico popolo del Medio Oriente, in un periodo di pace, prosperità, assenza di recriminazioni territoriali e religiose…
State pur certi che i nostri sbroc (alcuni dei quali mi leggono assiduamente, ciao L.T., tutto bene a scuola?) sarebbero furibondi. Rimasti senza nemico, senza pretesti per levare agli ebrei la sicurezza che deriva dall’avere uno Stato, cercherebbero incazzatissimi qualche ebreo da insultare. Rantolerebbero che la fine del sionismo e dello Stato ebraico si avvicina comunque, è solo questione di tempo e per Israele arriverà fine di Israele. Loro ci continuano a sperare, nonostante le realtà dica il contrario. (parte di quanto sopra sta già accadendo, avete notato come è diminuito il numero degli attentati?)
Perché il problema e’ sempre lo stesso. Questa gente non vuole la soluzione di un conflitto tutto sommato minore, che ha fatto assai meno vittime della guerra in Siria. Questa gente vuole la fine di Israele, uno Stato che secondo loro è stato concepito nel peccato, frutto di qualche relazione mostruosa, tra banchieri e capitalisti e colonialisti, e che come tutti i mostri è destinato a scomparire. E siccome non ci pensa da solo a scomparire, bisogna sopprrimerlo con la forza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Paturnie. Contrassegna il permalink.

11 risposte a

  1. un tizio che passa ha detto:

    ma scusa: stando a vayoel moshe lo stato d’israele è il tradimento supremo dell’ebraismo. ma non dovrebbe essere il rivelatore o dio stesso a concedervi lo stato? state tradendo dio, prendendovi voi uomini lo stato. e lo farete incazzare di brutto.

    • nahum נחום ha detto:

      Vayoel Moshe (che poi e’ un libro, non una persona) e’ una della possibili opinioni, ce ne sono altre e uno puo’ scegliere quale seguire. E’ il bello di una religione che non ha santi ne’ gerarchie. Uno segue le opinioni che preferisce. Se uno e’ portato a credere che Dio esprima la propria volonta’ tramite gli eserciti degli antisemiti, probabilmente preferisce quel genere di approccio. La maggioranza degli ebrei la vede in maniera diversa.

      • cristian ha detto:

        Molto comoda una religione così, si trova sempre la visione che più aggrada… molto, molto comoda.

      • nahum נחום ha detto:

        preferisci le religioni che impongono limiti e bloccano il progresso? Vuoi un Dio che punisca?
        Insomma, preferisci un certo tipo di Islam ?

  2. cristian ha detto:

    Preferisco nessuna sciocca superstizione ma, se proprio deve esserci, che abbia una e una sola “interpretazione”, se tale limite non garba si scelga un’altra favola.
    Costruirsene una su misura suona troppo di ipocrisia, le parti che non piacciono si eliminano, ripeto: molto comodo.

    • nahum נחום ha detto:

      Mi dispiace moltissimo che tu riesca ad immaginare solo religioni con divinita’ che puniscono e proibiscono. In realta’ nelle religioni, piu’ o meno in tutte, c’e’ molto di piu’. E rilassati, nessuno ha detto che ipocrisia e’ il contrario di comodo. Anzi, spesso il potere usa la religione per causare sofferenza, per appunto stare piu’ comodo: e quella la vera ipocrisia. Pensa ai terroristi palestinesi: i loro leader, dei veri ipocriti, li mandano a farsi ammazzare, in nome di una interpretazione oscurantista e violenta di una religione, l’Islam, che ha certo avuto pagine migliori. O interpretazioni migliori, se preferisci.

      • cristian ha detto:

        Mi sfugge che c’entra la tua risposta col mio commento: considero del tutto irrilevante COSA dice la religione x, contesto che sia interpretabile a gusto del “fedele”, mi creo la religione su misura, fico, di fatto sarò sempre “nel giusto”, basta stare attento a quali parti tenere e quali buttare.
        Sul resto c’è poco da immaginare: le religioni monoteiste nel corso della storia sono state la causa, o quantomeno il pretesto, per le peggio porcate dell’umanità, è un fatto.
        Ti concedo che si salva giusto l’ebraismo, probabilmente perchè siete sempre stati talmente pochi e sparpagliati nel globo da non raggiungere mai una massa critica che vi permettesse di ammazzare qualcun altro usando qualche versetto della bibbia come paletto per puntellare la strage.
        Ergo sarebbe auspicabile sprofondassero tutte nell’oblio.

      • nahum נחום ha detto:

        Ma veramente la religione ebraica non e’ creata su misura: devi come minimo trovare una decina di altri ebrei d’accordo con te e poi, sai, la maggioranza vince (per questo il fanatico ed integralista autore del Vayoel Moshe fa in modo che si accoppino tra di loro e stiano al riparo del resto del mondo, chiusi nel loro ghetto da cui non possono uscire: https://en.wikipedia.org/wiki/Kiryas_Joel,_New_York) Per cui, ecco, quando parli di religione costruita su misura riveli di rispettare solo le religioni che puniscono l’individuo, imponendo limiti (e mi dispiace molto per te, rispetti solo persone malvagie). E inoltre dici proprio una cazzata. D’altronde non sei qua per parlare di religione, ma per far sapere ai lettori che il mio post ti ha fatto incazzare. Al punto che non critichi il post, ti metti a dire cazzate.

  3. un tizio che passa ha detto:

    @cristian

    L’ebraismo si salva? ma stai scherzando? yahveh è cattivissimo coi goyim! e per quanto riguarda gli ebrei. non ti scordare che noi non ebrei per loro siamo solo iferiori goyim. noi non ebrei non siamo eletti, ricordatelo.

    • nahum נחום ha detto:

      Inferiori? Ma no. Anche nel Pentateuco, o piu’ propriamente nel libro di Giosue’, non si parla di popoli inferiori. Si dice che i popoli che attaccano gli ebrei verranno sconfitti. Che e’, ti dispiace?

      • laura ha detto:

        e poi chi voleva si candidava e partecipava alle votazioni. invece stavano al bar a discutere gli exit poll e ora si lamentano di non essere stati eletti. la prossima volta imparano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...