La mancanza di Leonardo Tondelli

telavivDopo l’attentato di giovedì scorso a Tel Aviv si sente la mancanza di qualcuno che spieghi che le quattro vittime civili hanno il volto bianco del colonialismo, e che ammazzare civili israeliani in un caffé, in un periodo in cui molti possono essere arabi (è il Ramadan, sapete) è parte di una lotta di liberazione anticoloniale.
Si sente la mancanza di qualcuno che spieghi che Hamas ed Israele non sono poi tanto diversi. Che differenza c’è? Una vuole uno Stato islamico (e gli ebrei come cittadini di seconda classe, ma non preoccupatevi, saranno protetti) e l’altro è uno Stato ebraico (con cospicua minoranza islamica, e giudici, parlamentari, manager, ufficiali militari ecc. ecc. di fede musulmana).
Si sente la mancanza di qualcuno che racconti che l’unico modo per uscire da questo scontro tra integralismi è mettere in pratica il programma dell’OLP, uno “Stato di tutti i cittadini”, una democrazia laica di tipo francese, uno di quegli Stati europei dove gli ebrei se la passano così bene. Uno Stato laico che abbia la laica Sharia come laica fonte del laico diritto. Il programma insomma di quella organizzazione che nelle aree che amministra, ha il potere di arrestare i terroristi di Hamas prima che vadano ad ammazzare ebrei a Tel Aviv, e si guarda bene dal farlo.
Si sente la mancanza di qualcuno che dica che il sionismo è un gigantesco imbroglio, che Arafat ce la aveva con gli israeliani e non con gli ebrei, e che gli ebrei devono imparare a smarcarsi dal sionismo, così poi staranno sicuri, ed invece di fare tutto questo casino per quattro giudeucoli ammazzati in un posto in cui tutto sommato se la sono andata a cercare, bisogna mobilitarsi contro Renzi che vuole riscrivere la Costituzione e non avremo pace fino a quando non ci sarà scritto a chiare lettere che Vittorio Arrigoni è stato ucciso dal Mossad.
Si sente la mancanza di qualcuno che profetizzi la imminente crisi economica decennale, oggi no, domani nemmeno, ma dopodomani sicuramente, così poi gli israeliani la smetteranno di militarizzare il conflitto e capiranno che devono andarsene dai territori occupati, come appunto Tel Aviv, dove un povero ragazzo musulmano non ha altra alternativa che ammazzare degli ebrei a casaccio e se voi non foste turlupinati dalla stampa sionista che della tragedia dei palestinesi non parla mai mai e poi mai, allora capireste anche voi, ecco qui l’account twitter di una MILF che ha fatto l’insegnante in Egitto, seguitela, lei ci capisce di Medio Oriente, altro che la stampa prezzolata dagli ebrei.
Si sente la mancanza di una voce ragionevole che argomenti che il sionismo ed Israele e questa storia di dare uno Stato agli ebrei è solo una fantasia razzista partorita dalla mente di qualche folle americano intossicato di Antico Testamento e che teme di contaminare la propria purezza razziale con la maggioranza musulmana che sta in tutto il Medio Oriente e presto, prestissimo, si affermerà anche in Palestina, non capisco perché voi ebrei continuate ad opporvi, non vedete che il destino è segnato? Dovreste ringraziare i giovani eroi di Hamas, che uccidendo a casaccio quattro civili, vi hanno spiegato che quella è sacra, laicamente sacra, terra araba e quindi vi hanno fatto il favore di informarvi cortesemente che dovete andarvene o accettare laicamente la laica sovranità islamica, come da laico programma di Hamas.
Si sente la mancanza di qualcuno che maledica l’immigrazione ebraica per aver causato questa strage. Si sente, insomma, la mancanza di Leonardo Tondelli.
(Da quando esiste il Contadino della Galilea Tondelli parla pochissimo di ebrei e di Medio Oriente. Vai a sapere come mai. Ogni tanto la sua voce manca)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Paturnie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La mancanza di Leonardo Tondelli

  1. ysingrinus ha detto:

    Guarda, quasi mi hai convinto.
    Comunque può essere che non scriva non tanto per il Contadino della Galilea, ma perché gioca a “vai avanti tu che sembri ebreo”. Ho sentito dire che è un gioco impegnativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...