Grazie, chaverimme!

543978882005hig_4_227x349_exactColgo l’occasione per ringraziare tutti i fan italiani di Ari Shavit, che hanno indicato a noi lettori il capolavoro del secolo: La mia terra promessa. Il libro che ci ha permesso di riconciliare l’essere ebrei con l’essere di sinistra, il che come sapete è il vero dramma esistenziale di questo millennio.
Dopo aver salutato con entusiasmo la comparsa di questo faro morale, se ne stanno silenziosi ora che son venuti alla luce -come dire? Ma diciamolo citando lui stesso- gli “elementi di corteggiamento” che la Guida Morale introduceva nei rapporti con le giornaliste.
Vorrei davvero ringraziare Stefano Jesurum, che aveva visto nel libro:

una straordinaria sintesi del diventare adulti, del conquistare la responsabilità individuale

Ora sappiamo che cosa Shavit era intenzionato a conquistare (sarà il suo modo di diventare adulto?). E l’ottimo Jesurum si chiude in sdegnato silenzio.
Come anche Tobia Zevi, che aveva rese note le parti più liriche del libro di Shavit in cui si parla, nientemeno che di danza! A noi comuni mortali viene in mente una  barzelletta, ma non la riporteremo qua perché non osiamo sporcare l’eccelso idealismo degli Zevi e dei Jesurum col nostro triviale umorismo. E poi c’è poco da scherzare quando sei al cospetto di uno che porta su di sé la responsabilità di salvare lo Stato di Israele, il sionismo ed i valori dell’Ebraismo! Pertanto, silenzio!
La mia terra promessa è un libro scritto con amore, ci ha autorevolmente spiegato Moked; e non vi vengano in mente doppi sensi, sporcaccioni che non siete altro!
E nientemeno che Gad Lerner ci aveva spiegato che il libro era testo prezioso per uscire dai luoghi comuni e dalle contrapposizioni facili. Ora però, pure Gad Lerner tace.
Ed è giusto così. Quanto è prezioso, quanto è nobile, quanto è altamente morale questo silenzio del fan club degli stimati lettori recensori del prezioso libro di Ari Shavit. Con tal silenzio, gli eccelsi stanno insegnando a noi comuni mortali, a noi che quegli elementi di corteggiamento li riserviamo per le persone con cui siamo sposati (ebraicamente, lo so: ma nessuno è perfetto, chiediamo scusa!) come ci si comporta in pubblico quando i nostri beniamini si rivelano essere persone normali.
Con sdegnato silenzio. Che la massa non può capire il nostro tormento. Che la massa è ignorante ed ottusa, basta vedere cosa vota (orrore, votano Likud, Beitenu… [smorfia di disgusto] Bennet!). Pertanto ci si tace.
Grazie, amici e compagni della sinistra! Grazie, haverim! Grazie dell’insegnamento! Siete sempre un faro morale ed una fonte di ispirazione! Grazie a voi si conosce in Italia l’Israele migliore! Il sionismo migliore, puro ed idealista! L’Ebraismo migliore! Siete, ora e sempre la tormentata coscienza dell’intero universo ebraico!
Basti pensare a JStreet, la cui meritoria opera è stata introdotta presso il pubblico italiano grazie al vostro indefesso entusiasmo. Come faremmo senza JStreet?  Uhm… forse un paio di giornaliste avrebbero evitato di essere trattate da puttane.
Ma i compagni pro-Israele pro-pace (chiamiamoli compagni pro, suvvia!) hanno altro da fare che denunciare una faccenda di palpeggiamenti. Teniamole per noi queste storie! Perché renderle pubbliche? Che poi ci rimette il processo di pace
E che volete che siano questi dettagli da femminucce, per voi maschiamente alla guida dell’Israele migliore, quella che vuole la pace con gli arabi, che anche loro, nevvero, con le donne….

Che poi ci si chiede, perché Sinistra per Israele dovrebbe parlare di questa faccenda, quando è chiaro a tutti che l’eccelso autore ci stava a provare con le giornaliste, certo! ma con la mano destra!

screenshot-2016-10-31-21-13-44

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Paturnie. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Grazie, chaverimme!

  1. Pingback: Filantropie | allegrofurioso

  2. matanah ha detto:

    in un anno nessuno ha risposto? solo io che voterei Bibi e Bennett senza palpeggiare nessuno? che deserta sta piazza 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...