Damned if you do, damned if you don’t

Gli antisemiti negli anni Trenta (ma anche adesso) attaccavano gli ebrei perché sarebbero tutti capitalisti, e a chi faceva osservare l’enorme numero di ebrei comunisti e socialisti, veniva risposto che comunque anche quelli servivano gli interessi dei capitalisti e dei banchieri ebrei. Comunisti o capitalisti, gli ebrei sono sempre nel torto.

RetrieveAsset
Gli antisemiti di oggi (ciao Tondelli!) urlano che Israele si deve ritirare domani, oggi, anzi ieri dai c.d. Territori Occupati, tu accenni ai problemi portati dallo sgombero da Gaza e loro ti rispondono che Israele se ne è andato solo per preservare la purezza etnica o razziale. Che rimanga o se ne vada, lo Stato ebraico è sempre nel torto.

Con i musulmani in Germania sta succedendo la stessa cosa. Per anni viene detto che devono accettare i valori della democrazia e della società multiculturale e imparare a convivere con la comunità LGBT. Tutto vero.

Il Parlamento tedesco ha appena approvato una legge a favore del matrimonio same sex, e tutti, dicasi TUTTI i parlamentari musulmani hanno votano a favore. Mi sembra una buona notizia. Evidentemente buona parte della comunità musulmana tedesca è preparata a vivere nella società multiculturale (la Merkel, invece, sembra avere qualche problema: lei ha votato contro). A dire il vero, per come conosco i musulmani tedeschi, avendo speso non so quanto tempo in eventi inter religiosi in Germania, la cosa non mi sembra così strana. I musulmani che ho incontrato in Germania erano tutto fuorché fanatici alla Picardo.

E invece no. Vai nella sezione commenti alla notizia e cosa leggi? Che i musulmani votano a favore del matrimonio LGBT perché così si indebolisce la famiglia tradizionale e loro possono imporre la Shariah e prendere i gay a sassate.

Manca solo la dimostrazione che le scie chimiche causano il signoraggio così il clero ti uccide con l’onda perché i vaccini causano l’autismo a tutti tranne che a Elvis Presley che è ancora vivo perché sionista.  Poi il quadro clinico è completo. Paranoia, credo sia la diagnosi.

In ogni caso, una contorta fantasia a cui qualcuno ha appiccicato un termine della giurisprudenza islamica, come se io usassi l’espressione nicodemismo appiccicandola a ogni parlamentare democristiano. Il quale, nella sua real life di politico che pensa alle prossime elezioni, è più interessato alla costruzione della nuova autostrada piuttosto che ai dettami della Chiesa.

Il tragico è che a questa cazzata secondo cui i musulmani sono pericolosi qualsiasi cosa dicano e facciano, perché anche quando ti scavalcano a sinistra starebbero segretamente complottando per mettere al potere un fanatico di estrema destra, credono davvero in tanti, a giudicare dai commenti.

E i parlamentari di fede musulmana, proprio come i politici dello Stato ebraico, diventano non esseri umani con la propria vita, la propria storia, le proprie idee e valori che possono anche cambiare, ma simboli del Male imperituro, del nemico sempre pronto a attaccarci. Ultracorpi che escono dalle fottute pareti.

 

meme

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Israele, Leonardeide. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Damned if you do, damned if you don’t

  1. Lazzaro ha detto:

    Clap clap clap!

  2. ringadore ha detto:

    L’unico fondo di verità che ci trovo é che effettivamente in Europa ci sono movimenti politici confessionali islamici che sostengono il poliamore in accordo con associazioni LGBT, perché ciò consentirebbe anche la poligamia musulmana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...