pakistan_largeAnche il conflitto tra India e Pakistan e’ nato nel 1948, a seguito di una partizione di territorio tra uno Stato islamico ed uno che è l’unico Stato al mondo in cui una precisa etnia e religione è maggioranza.

E come il conflitto tra Israele e il mondo arabo, anche la partizione tra India e Pakistan ha portato a scambi di popolazioni e creato profughi (che  però non sono stati lasciati a marcire nei campi). Anche il conflitto tra India e Pakistan ha causato morti, lutti, ed interminabili catene di vendette.

Ma in Italia del conflitto tra India e Pakistan si può discutere. Probabilmente perché in Italia non ci sono dei cazzari inconcludenti che hanno scoperto la sofferenza dei pakistani e te la sbattono davanti anche quando si parla dell’ISIS o dell’ 11/09.

Inoltre in Italia non ci sono persone dalla vaga origine indiana che ogni settimana cercano notorietà condannando l’India nel nome dei valori dell’induismo. Va anche detto che le teorie sul complotto indiano, o le fantasie sugli indiani che cercano di dominare il mondo, e sull’induismo religione razzista non circolano molto in Italia.

 

Questa voce è stata pubblicata in Italia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. busfahrer ha detto:

    Inoltre in Italia non ci sono persone dalla vaga origine indiana che ogni settimana cercano notorietà condannando l’India nel nome dei valori dell’induismo. Va anche detto che le teorie sul complotto indiano, o le fantasie sugli indiani che cercano di dominare il mondo, e sull’induismo religione razzista non circolano molto in Italia.

    Infatti ne ho sentita una sola: che le prove del missile Agni V all’epoca della crisi sui marò italiani fosse una minaccia all’Italia. Giuro, l’ho sentita per davvero (se hai accesso ai notiziari Fox, in effetti lì parlavano che quell’arma potesse arrivare in Europa, ma da questo a mettere un paese sotto minaccia atomica ce ne passa).

    Ma in Italia del conflitto tra India e Pakistan si può discutere. Probabilmente perché in Italia non ci sono dei cazzari inconcludenti che hanno scoperto la sofferenza dei pakistani e te la sbattono davanti anche quando si parla dell’ISIS o dell’ 11/09.

    O che in questo settore ci siano più ignoranti che cazzari?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...