Rivelazioni 40

Schermata 2018-05-27 alle 07.46.12Vittorio Feltri fin da bambino voleva fare il cacciatore e quando era ragazzo passava i pomeriggi nelle armerie sognando il giorno in cui avrebbe ucciso il suo primo fagiano. Non appena ha compiuto diciotto anni ha chiesto la licenza di caccia ma gli hanno risposto che se la voleva doveva fare la tessera dell’Arci (Arci Caccia, appunto). Quello è stato il momento in cui Feltri è diventato anticomunista. Una incomprensione che si sarebbe potuta evitare, diceva sempre Mario Cervi. Al che Feltri rispondeva Ma stai zitto che a Trecate ancora ridono per quella canzone di Cocciante, Cervo a Primavera, che parla delle figure di palta che hai fatto durante la Primavera di Praga. Che infatti Mario Cervi si trovava a Praga per la Primavera, ma invece di andare in giro ad informarsi per gli articoli, scriveva da un albergo in Slovacchia dove si era rifugiato con la scusa, dai che avete capito, di andare a caccia.

Questa voce è stata pubblicata in Bidussaggini, storia segreta dell'Italia repubblicana. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...