Archivio dell'autore: nahum נחום

Rivelazioni 52

Tinto Brass e Roberto Mancini sono persone molto diverse, ma hanno in comune l’hobby delle sedute spiritiche. Si trovavano, per circa vent’anni, a casa di Massimo Cacciari ogni secondo mercoledì dei mesi dispari. Negli anni bisestili il terzo. Il medium … Continua a leggere

Pubblicato in storia segreta dell'Italia repubblicana | Lascia un commento

Rivelazioni 51

Ogni anno, a novembre, subito dopo il giorno dei morti, a Taormina si tengono i campionati mondiali di tresette con il morto. Hanno scelto la data non a caso. Ma anche il luogo, perché Taormina in etrusco significa morti. Che … Continua a leggere

Pubblicato in storia segreta dell'Italia repubblicana | Lascia un commento

Scene da un censimento

“Salve, siamo del Comune, dovremmo censire i Rom…” “E che vuole da me, io sono Sinto.” “Ah, ecco. Non ci hanno dato la definizione di Rom!” “Non è che non ve la hanno data, è che proprio non esiste. Gli … Continua a leggere

Pubblicato in Italia | Lascia un commento

Rivelazioni 50

Giuseppe Conte da giovane suonava il basso e la armonica a bocca, in un gruppo trash che dalle sue parti era famoso per una versione punk de Il Merendero. Poi la moglie, all’epoca fidanzata, gli ha detto di smetterla, che … Continua a leggere

Pubblicato in storia segreta dell'Italia repubblicana | Lascia un commento

Rivelazioni 49

La vera passione di Gene Gnocchi sono gli studi di alchimia. In cantina ha tutto una biblioteca i libri di Raymond Lull, Schwaller de Lubicz e Bernardo di Treviso.  L’estate la passa a fare itinerari alchemici in posti come Praga, … Continua a leggere

Pubblicato in storia segreta dell'Italia repubblicana | Lascia un commento

Rivelazioni 48

Tra Ronco Bilancio e Barberino di Mugello, nei giorni senza nebbia, tipo a novembre, si vede una uscita sulla sinistra. E’ una strada sterrata che porta una cascina dove il fratello di Walter Veltroni aveva fondato una comune. All’inizio andava … Continua a leggere

Pubblicato in storia segreta dell'Italia repubblicana | 2 commenti

Via Giorgio Almirante, Roma

Per vostra informazione, Giorgio Almirante non ha “traghettato i fascisti dentro la democrazia”. Quello, semmai, è stato il ruolo di Gianfranco Fini. Almirante ha mestato nella parte più sanguinosa degli anni 70, tra servizi segreti americani e Vaticano. Ha mantenuto … Continua a leggere

Pubblicato in Italia | 1 commento