Archivio dell'autore: nahum נחום

Italia 1942

Franco Fortini? Umanamente uno stronzo. Letterariamente, un genio. Ai miei effetti non è diverso da Céline. Ma Céline scriveva in francese, Fortini scriveva in Italiano. Nella fattispecie Fortini ha scritto questo capolavoro, “Italia 1942”, che più lo leggi e più … Continua a leggere

Pubblicato in Paturnie | Lascia un commento

Chiamale se vuoi evasioni

Negli ultimi anni Settanta in Italia è successo che si sono messi tutti a leggere Tolkien. O almeno questo è quel che ricordo io. So anche che l’economia faceva schifo, che la fiducia nelle istituzioni, Stato o Chiesa che fossero, … Continua a leggere

Pubblicato in la guida ai podcast | 1 commento

Il mio problema con la Perugia-Assisi

Oggi migliaia di brave persone marceranno da Perugia ad Assisi in nome della pace e chiedendo una politica di accoglienza verso i migranti. E io sono d’accordo con ambedue gli obiettivi. Però ho un problema. Anzi due. Il primo è … Continua a leggere

Pubblicato in Comunicazioni personali e politiche, Italia | 1 commento

Voci ebraiche per chi ci crede

All’inizio dell’anno scolastico è stata istituita una nuova policy per le scuole ebraiche ortodosse inglesi. In linea con la legge, non viene più insegnato che l’omosessualità è un comportamento perverso che avrebbe causato il Diluvio. Mirvis, il rabbino capo, ci … Continua a leggere

Pubblicato in uk | 2 commenti

Al posto di Israele

Facciamo un esperimento mentale. Poniamo che al posto di Israele, voglio dire nello stesso posto sulla carta geografica, non ci sia uno Stato ebraico, ma uno arabo, a maggioranza musulmana. Sarebbe una democrazia? Poco probabile. La maggioranza degli Stati arabi … Continua a leggere

Pubblicato in Israele | 3 commenti

Ten years ago today the financial crash began. The people who caused it now call me a threat. They’re right. Labour is a threat to a damaging and failed system rigged for the few. pic.twitter.com/ez2Ms8yKE2 — Jeremy Corbyn (@jeremycorbyn) 15 … Continua a leggere

Pubblicato in uk | Lascia un commento

In memoria degli Accordi di Oslo

C’è un sondaggio che avrei voglia di fare. Tra militanti e simpatizzanti di Sinistra per Israele, o meglio quelli che, tra anni Novanta e primi Duemila hanno rimesso in piedi Sinistra per Israele, dotandola di apparato neo mediatico (sito web, … Continua a leggere

Pubblicato in Israele | 2 commenti