Alla cortese attenzione della on. Mussolini

Schermata 2018-10-18 alle 11.15.51

 

 

 

 

 

“Venuto a panca in piazza a Forlimpopolo, dalla piu sciapita cafonaggine maccherone furioso, parolaio e istrione da popolo communitosi del più misero bagaglio di frasi fatte, datosi a paravolar di cazzo e a burattinare come un cazzo davantile genti, tolse ecco a discendere secondo fiume dietro il numero: a sbraitare, a minacciare i fochi ne’ pagliai, a concitare ed esagitare le genti: e pervenne infine, dopo ‘l facile introito giornalistico e dopo una carriera da Giuda , a depositare in catedra il suo deretano di Paflagone smargiasso, addoppiato di Scacazzone giacomo-giacomo, cioe sulla cadrega di Presidente del Conziglio”

E ora, on. Mussolini, dica pure ai Suoi legali di querelare Carlo Emilio Gadda.

Questa voce è stata pubblicata in Italia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Alla cortese attenzione della on. Mussolini

  1. ben ha detto:

    Signora mia, un bel tacer non fu mai scritto, ma dalle sue parti non s’è ancora imparato… SI AFFRETTI… avete irreversibilmente persooooooo… Le vostre MACCHIE INDELEBILI RESTERANNO NEI MILLENNI A VENIRE!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...